Moto.it – Correremo a Edolo la seconda prova del neonato campionato italiano insieme alla leggenda dell’enduro, Brissoni, sulla nuovissima Fantic Caballero. Seguiteci!

Ragazzi, ci abbiamo preso gusto. La prima prova del Trofeo Italiano Scrambler e Special si è disputata a Farini (Piacenza) e vi abbiamo preso parte in sella alle Fantic Motor Caballero 125 insieme a due piloti d’eccezione, il presidente della FMI, Giovanni Copioli, e Diego Sgorbati, boss di Tucano Urbano. Abbiamo scoperto una formula di gara improntata al massimo divertimento. Certo, il cronometro la fa da padrona, ma si può correre con qualsiasi tipo di moto, basta che non sia racing!
Alla seconda tappa di Edolo non potremo quindi mancare, ma il team di Moto.it si rinnova rispetto a Farini. In primo luogo perché correremo con la nuovissima Fantic Motor Caballero 250, una novità assoluta che proveremo in un contesto molto speciale. E poi non saremo soli. Come avete già letto, avremo al nostro fianco una leggenda dell’enduro italiano, Gualtiero Brissoni. Brissoni ha all’attivo 5 titoli europei, che valgono come 5 mondiali (anche perché, quando li vinse, il mondiale non era ancora istituito). E nel 1981 vinse proprio con una Fantic Motor nella classe 125! Un onore, ma anche un onere averlo come compagno di squadra, cercheremo di tenere alta la bandiera di Moto.it, e di Fantic ovviamente.

Trofeo Moto Fuoristrada e Mondiale Enduro

La seconda prova del neonato Trofeo Moto Fuoristrada – Scrambler & Special FMI si svolgerà in questo prossimo week end, 1 e 2 settembre a Edolo, con l’organizzazione del Moto Club Sebino. Una sorpresa e che sorpresa! La seconda prova si sarebbe dovuta svolgere a Lecco ma dopo la rinuncia del Moto Club la FMI e il coordinatore della specialità, Mirco Urbinati si sono messi al lavoro per trovare una soluzione alternativa e il Moto Club Sebino ha teso loro una mano. Costante Bontempi, presidente del Sodalizio di Malegno, ha unito i due eventi e insieme ai piloti del Mondiale di Enduro si ritroveranno a condividere paddock e percorso di gara anche coloro che si iscriveranno al trofeo. I partecipanti del primo appuntamento aumenteranno di sicuro e sono già molti coloro che hanno confermato la loro passione per le moto fuoristrada che non nascono per le gare. Nel corso della prima data del calendario sperimentale di questo Trofeo, a Farini, con il Moto Club Chieve, si erano ritrovati al via piloti più o meno esperti, addirittura alcuni per la prima volta a confronto con un cronometro. Molte le Special ma anche le Old iscritte all’evento che insieme a moto che appartengono essenzialmente al mondo del turismo si sono cimentate sui percorsi della Val Nure insieme anche a qualche moto che ha fatto parte della storia agonistica del motociclismo fuoristrada.
Fra i partecipanti anche il presidente FMI, Giovanni Copioli, e Franco Gualdi, coordinatore Enduro Fmi, tornati a correre il primo con un Fantic Caballero 125 insieme a noi di Moto.it e il secondo con una SWM 440. La seconda tappa del Trofeo si aprirà ufficialmente a Edolo con le operazioni preliminari sabato 1 settembre alle 17, ma anche domenica mattina sarà possibile effettuare le verifiche dalle 8 alle 9. Partenza alle 10 su un percorso di 3 giri complessivi da 42 chilometri e ben due prove speciali a giro: due Cross Test rispettivamente da 1,5 km e 2 km da ripetersi ognuno tre volte.
Oltre alle moto Scrambler e alle Special, anche questa volta naturalmente il Trofeo sarà aperto agli Ospiti suddivisi in tre categorie: Enduro Stradali senza limite di cilindrata, Old Style Mono e Scooter Honda X-ADV: questi ultimi non rientreranno nelle categorie della classifica assoluta del Trofeo che tiene conto delle tre gare 2018 ma parteciperanno solo alla classifica di giornata.

www.moto.it